Opening Hours : Da Lunedì a Venerdì dalle 9 alle 19
  Contact : 06 4202 0927

Articoli medici

Ortodonzia preprotesica

E’ una branca dell’ortodonzia dei pazienti adulti  cresciuta  in questi ultimi anni per risolvere problemi di solito localizzati e che pevede una valida collobarazione tra orotodontista, parodontologo, implantologo e protesista.
Il punto di partenza e’ capire cosa succede quando manca un dente o si perde un dente:

Read More

Ortodonzia prechirurgica

Si tratta dell’ambito più complesso dal punto di vista ortodontico perché coinvolge anche il chirurgo.
Qualora, infatti, nel paziente adulto ( per adulto in ortodonzia si intende anche l’adolescente a fine crescita) la malocclusione presenti una componente scheletrica importante e qualora per risolverla non bastassero delle estrazioni dentali,l’unica strada che si può percorrere è quella dell’unione della terapia ortodontica con quella maxillo facciale.

Read More

Sbiancamento del dente non vitale

Spesso capita di notare che i denti devitalizzati assumano un colore grigiastro diverso dai denti vitali.
Questo inconveniente può capitare quando durante il trattamento endodontico (devitalizzazione)non viene rimosso correttamente tutto il tessuto vitale del dente e i residui di emoglobina si depositano nei tubuli dentinali facendo trasparire dallo smalto  quel tipico colore scuro.

Read More

La Pedodonzia

E’ la branca dell odontoiatria che si occupa dei bambini.
Si consiglia la prima visita dal dentista a  partire dal 3 anno di età.
Lo scopo di questa prima visita è quello di suggerire ai genitori  le modalità per una corretta igiene orale ,per un’alimentazione adatta e per instaurare un rapporto con il dentista basato sul gioco.IL bambino dovrà divertirsi quando verrà a fare le visite di controllo.
I controlli successivi dovranno essere annuali o all occorrenza nel caso in cui  avvenga una delle seguenti situazioni.

Read More

Protesi metal free

Per protesi fissa metal-free si intendono tutta quella serie di manufatti protesici, necessariamente fabbricati in laboratorio odontotecnico e poi montati dal dentista. Si tratta di riproduzioni totali o parziali di uno o più denti costituite da materiali estetici che non contengono componenti metalliche.

I vantaggi delle strutture senza metalli sono molteplici:

Read More

Ricostruzione postendodontica con perni in fibra

Quando un dente viene devitalizzato è molto probabile che sia necessario ricostruirlo con un materiale rinforzato da uno o piu perni in fibra di vetro.
Se è stata necessaria la terapia canalare è verosimile che ci fosse una grande carie o una frattura che aveva gia indebolito la struttura del dente .Un’ulteriore perdita di sostanza dentale avviene durante la devitalizzazione ,deve essere effettuato un accesso ai canali del dente praticando un “foro” nella superficie occlusale (apertura della camera pulpare).

Read More

L’apicectomia e l’otturazione retrograda

Quando, anche dopo un trattamento o un ritrattamento correttamente eseguiti, la lesione ossea (il cosiddetto “granuloma”) di origine endodontica non guarisce, oppure quando la sintomatologia dolorosa regredisce ma non scompare interamente, permanendo una sensibilità alla pressione (ad es. durante la masticazione) o spontanea, si aprono due nuove possibilità. La prima e la più grave, perché porta inevitabilmente alla perdita del dente, è la presenza di una frattura della radice, evento molto difficilmente diagnosticabile sino a quando non si evidenziano alcuni segni clinici particolari che compaiono però solo in una fase molto tardiva. L’altra possibilità è quella della permanenza di un incompleto sigillo di tutti forami apicali presenti.

Read More

Il ritrattamento endodontico

Occasionalmente un dente che è stato sottoposto a trattamento endodontico può non guarire oppure continuare a dolere nonostante la terapia: questo può avvenire dopo mesi o anche anni. Quando ciò accade, il dente può, spesso, essere salvato con un secondo trattamento endodontico: il ritrattamento.

Read More

La Cura Canalare può far male?

Durante il trattamento endodontico il dolore è sotto controllo grazie all’anestesia locale. Un indolenzimento, che può essere soggettivamente più o meno fastidioso, può essere presente dopo la terapia, ma è facilmente controllabile con un comune analgesico. Raramente, in radici particolarmente infette, può svilupparsi un ascesso con dolore e gonfiore a causa del passaggio di batteri nell’osso che circonda le radici. L’insorgenza di queste complicanze non pregiudica necessariamente il successo del trattamento in corso.

Read More

In cosa consiste il trattamento Endodontico

Il trattamento endodontico (o cura canalare anche detto devitalizzazione o canalizzazione) consiste nella rimozione della polpa (nervo dentale) infiammata e infetta, presente all’interno del dente e per tutta la lunghezza delle radici, e nella sua sostituzione con un’otturazione permanente in guttaperca e cemento canalare, previa adeguata detersione e sagomatura dei canali radicolari.
Cosa si ottiene con il trattamento endodontico?
Il risultato è che il dente non sarà più un serbatoio infettivo e, dopo un’adeguata ricostruzione della corona, potrà continuare a svolgere le stesse funzioni di un dente integro. La percentuale di successo di una cura canalare corretta è, in condizioni normali, elevatissima. La percentuale diminuisce nei casi di ritrattamento endodontico, quando cioè è necessario ripetere la procedura per un insuccesso precedente (errori d’esecuzione, complessità anatomiche, difficoltà obiettive). Quanto tempo richiede?
Il trattamento endodontico è ormai veloce anche per i molari, grazie alle nuove tecniche e alle moderne apparecchiature a disposizione. Le fasi operative sono le seguenti:

Read More