Opening Hours : Da Lunedì a Venerdì dalle 9 alle 19
  Contact : 06 4202 0927

Prima ci vai meno ci stai!

Quale è età giusta per fare la prima visita dal dentista? A che età devo portare mio figlio? Se ha ancora i denti da latte è inutile farlo vedere?

Queste sono domande frequenti alle quali, per fortuna, mi capita di rispondere soprattutto fuori dallo studio. Dico per fortuna perché mi danno la possibilità di parlare di qualcosa in cui credo molto. Io consiglio di portare un bambino al termine della dentizione decidua: per capirci, quando ha messo tutti e 20 i denti da latte, di norma intorno ai 2 anni. A quella età la visita avrà lo scopo di instaurare un rapporto basato sul gioco che si porterà avanti negli anni. Il bambino inizierà a conoscere un ambiente che vivrà come amico al contrario di come fanno tanti adulti che ne sono terrorizzati. Si raccoglieranno delle informazioni sulla sua storia (come è nato, come è stato allattato, le malattie che avuto) e sulle sue abitudini (come mangia, come dorme come gli vengono lavati i denti). Se lo specialista che lo visiterà sarà in grado di scegliere il canale giusto, questo giovane paziente diventerà il migliore dello studio. Verrà visitato con regolarità per prevenire l’insorgenza di carie e per intercettare precocemente eventuali problemi di male occlusione.

I denti da latte si cariano esattamente come quelli permanenti e in quel caso vanno curati, esattamente come i permanenti. Sono importanti, per mangiare, per parlare, per sorridere e per far crescere le arcate dentarie nel giusto modo.

È fondamentale imparare a lavare i denti dei propri figli e capire come intercettare Presto una carie che si forma. I genitori possono diventare i primi specialisti della bocca dei propri bimbi se vengono istruiti correttamente. Conoscere gli alimenti amici e quelli nemici dei denti aiuterà a scegliere l’alimentazione corretta o quantomeno a tamponare le golosità   che inevitabilmente i nostri figli ci chiederanno. Le regole sono fatte per essere infrante, una volta ogni tanto!!

Sarebbe un utopio pensare di rinunciare per sempre a tutti gli alimenti cariogeni o di lavarci i Denti davvero ogni volta che mangiamo. Da quando sono diventata mamma ho imparato a dare degli obiettivi più realistici ai miei piccoli e anche non più piccoli pazienti. Si tratta di rendere consapevoli della propria bocca e del suo funzionamento così da poter gestire in modo sensato la propria vita quotidiana.

Prendersi cura della propria persona oggi è un qualcosa che dovremmo fare senza sacrificio per volerci più bene. Purtroppo invece ancora ci sono molti ostacoli a farlo a meno che non ci sia un problema o un dolore che vogliamo eliminare.

Spesso mi chiedo guardando mio figlio cosa mi piacerebbe regalare lui più di ogni altra cosa. penso sempre a qualcosa di non materiale che duri per sempre.

Penso che vorrei che avesse delle passioni, qualcosa da sognare. e allora per ora provo a trasmettergli le mie. Lo faccio viaggiare, gli leggo molti libri, gli faccio conoscere i vari sport. Poi sicuramente troverà la sua strada. Provo ad insegnargli quanto sia importante avere cura di sé stessi, della propria mente e del proprio corpo. Questo potrebbe essere un grande regalo, far sì che i nostri figli vivano in modo sano senza sforzo. Se acquisiscono il giusto modo di mangiare non dovranno combattere con diete dimagranti tutta la vita. Se imparano a muoversi e provano gioia nel praticare uno sport, avranno meno dolori da grandi. Se imparano che dal dentista ci si va per fare prevenzione non dovranno trascorrere le loro giornate a curare i denti e soprattutto non saranno terrorizzati come moltissimi pazienti adulti di oggi.

Ecco perché consiglio di iniziare presto, prima possibile!