Opening Hours : Da Lunedì a Venerdì dalle 9 alle 19
  Contact : 06 4202 0927

Il microscopio elettronico rivoluziona l’odontoiatria

Il microscopio elettronico è diventato uno strumento fondamentale per l’odontoiatria moderna. La possibilità di ingrandire ed esaltare in modo evidente i particolari anatomici che vengono osservati fa di esso uno strumento indispensabile per la diagnosi e l’operatività dell’intervento generando uno di quei cambiamenti dai quali è difficile pensare di tornare indietro.L’endodonzia, la specialità dell’odontoiatria che si occupa della detersione e otturazione dei canali radicolari del dente, è stata sempre una disciplina fatta al “buio”. Si trattava di lavorare con le indicazioni della radiografia preoperatoria tradizionale, la sensazione tattile dello strumento che scende lungo il canale, e per fortuna con l’ausilio del rilevatore apicale (un macchinario che ci avverte quando arriviamo alla fine del canale).

È sempre stato molto complesso spiegare al nostro paziente cosa siano questi spazi angusti dentro ai quali lavoriamo mentre loro sono a bocca aperta con la diga montata. Cosa stiamo facendo lì dentro con tanta dedizione e attenzione? Perderò il mio dente? Mi toglierete L radice? Metteremo un perno nell osso?

Queste sono le domande più frequenti a cui per anni abbiamo risposto.

È più che legittima la difficoltà di comprendere cosa sia qualcosa che non vediamo con i nostri occhi.

Ebbene, attraverso l’uso del microscopio operatorio, collegato poi ad uno schermo, finalmente possiamo parlare di qualcosa di visibile. Cio che era solo buio e che eravamo abituati a percepire con la sensibilità tattile, ora e luce. I canali ci sono e si vedono!

Insieme ai canali ed alla loro anatomia sono diventati visibili gli ostacoli da superare per arrivare alla guarigione. La causa di un granuloma apicale, un’ infezione che si localizza intorno alla radice di un dente spesso è da cercarsi in un’insufficiente detersione della struttura canalare. Per percorrere la via della guarigione è necessario superare gli ostacoli che si pongono sulla via dell’apice del del dente.
Attraverso il microscopio è possibile utilizzare una serie di strumenti ultrasonici che permettono di rimuovere ostacoli come strumenti fratturati nei precedenti trattamenti o materiale di otturazione canalare. È possibile trovare dei canali nascosti,invisibili ad occhio nudo o con semplici occhiali ingrandenti.

Ciò che fa la vera differenza, oltre all ingrandimento è il fascio di luce coassiale che penetra perfettamente all interno della zona da studiare.