Opening Hours : Da Lunedì a Venerdì dalle 9 alle 19
  Contact : 06 4202 0927

TSD – Tell show do. Cos’è e perchè funziona anche nella vita quotidiana

TSD acronimo di Tell Show Do è la più importante tecnica dentistica per aiutare i bambini a ricevere le cure dentistiche. Come dice il suo nome consiste in tre fasi:

  • TELL: spiegare al bambino cosa ci si appresta a fare
  • SHOW: mostrare gli strumenti e come verrà eseguito il lavoro che andremo ad effettuare, simulando l’intervento su una dentiera giocattolo o sulle dita di una mano
  • DO: iniziare il lavoro nella bocca del piccolo paziente.

Questa tecnica (TSD) può essere vista come una forma di desensibilizzazione, dove l’ansia viene ridotta da un graduale processo di confidenza verso l’oggetto che crea la paura per le cure dentistiche.

Perchè questa tecnica può essere preziosa nella vita di tutti i giorni?

Sono cresciuta con la convinzione che quando arrivo in studio sia giusto lasciare a casa quella parte di me che si dedica a se stessa e alla famiglia per mostrare quella che si dedica al lavoro. Mi dicevano di fare attenzione a non mescolare le due parti di me, sarebbe stato un problema sia nella vita professionale che in quella personale.
Sicuramente è necessario se si pensa ai problemi e all’ansia che una delle due realtà genera in noi. Abbiamo avuto una giornata difficile in studio, torniamo a casa e scarichiamo il nostro nervosismo su chi troviamo. Viceversa va storto qualcosa durante il fine settimana e trattiamo male il personale di studio oppure i nostri pazienti.

Devo dire che fino a prima di avere figli riuscivo a creare una completa separazione tra le due parti di me, dentista/donna, pensando che fosse il mio punto di forza. Il cambiamento è avvenuto quando sono diventata mamma. Ho iniziato a comprendere quanto le relazioni domestiche, soprattutto con i bambini potessero essere paragonate a quelle con i pazienti.
Da sempre appassionata di psicologia ho letto molti libri, per imparare a capire i bambini. Uno in particolare mi ha aperto gli occhi su molti meccanismi che si generano nelle relazioni anche tra adulti.

Come parlare ai bambini perché ti ascoltino e come ascoltare i bambini perché ti parlino 

Consiglio di leggerlo mettendo da parte il fastidio, come è accaduto a me, che si può provare di fronte ai libri molto schematici e semplicistici.
Sono elencati molti suggerimenti per affrontare la vita quotidiana, vedendo da un altro punto di vista una situazione che altrimenti sembra irrisolvibile.
Può migliorare la qualità della vita con i propri figli ma anche quella dei rapporti con gli amici, con i piccoli pazienti come con quelli adulti.
A volte basta parlare in modo un po’ diverso per ottenere ciò che si desidera.
Sottolineare le cose positive che un piccolo paziente ha fatto e sorvolare sulle negative. Si chiama “rinforzo positivo” e vale con tutti quanti!
Chi di noi non preferisce essere lodato per le cose “buone “che ha fatto piuttosto che ripreso per quelle “cattive”.
C’è una tecnica che si utilizza in odontoiatria pediatrica che si chiama TSD Tell show do
Ogni volta che sto per fare qualcosa nella bocca di un bambino lo spiego, lo mostro e solo dopo lo faccio.
È la stessa cosa che ho fatto dalla nascita con i miei figli, anche se mi dicevano che non avrebbero capito.
Ogni giorno porto a casa un po’ di esperienza in più, storie che mi hanno stancato ma anche arricchito.
Quindi porte aperte nelle due direzioni, essere se stessi ripaga sempre!